Nella mattinata odierna, due individui armati e mascherati hanno fatto irruzione nella chiesa italiana di Santa Maria a Istanbul, quartiere Sariyer, causando la morte di una persona.

La notizia è stata confermata dal ministro degli Interni, Ali Yerlikaya, e riportata dai media locali. L'attacco è avvenuto intorno alle 11.40 (ora locale) durante la messa della domenica, e gli aggressori si sono dati alla fuga. Attualmente è in corso una caccia all'uomo per rintracciare i responsabili.

Attacco a Istanbul: chi è la vittima

La vittima, un cittadino turco identificato solo con le iniziali C.T., è stata colpita durante l'attacco. Secondo le prime informazioni, i due aggressori hanno sparato in aria prima di colpire la vittima che, urlando, è corsa verso di loro. La persona colpita a morte era nota per cercare rifugio nella chiesa a causa dei problemi economici che affrontava.

Il ministro Yerlikaya ha dichiarato:

"Era tra coloro presenti alla cerimonia, è stato aggredito da due persone mascherate e purtroppo ha perso la vita".

Ha aggiunto che è stata avviata un'indagine su larga scala e sono in corso sforzi per catturare gli aggressori. Papa Francesco ha espresso il suo cordoglio per l'attacco durante l'Angelus, condannando fermamente l'atto vile. Il ministro degli Esteri italiano, Antonio Tajani, ha anch'esso condannato l'attacco e ha dichiarato che le autorità turche saranno coinvolte nell'arresto dei responsabili.

Tortoreto in lacrime per Renato Di Remigio: addio a un giovane papà
Sarno piange Aniello De Vivo, il giovane papà lascia due figli e la moglie

41esimoparallelo.it - Testata giornalistica on-line iscritta al tribunale di Napoli, numero registrazione 12 del  24/02/2021 41esimoparallelo.it è un progetto editoriale gestito da PG COMMUNICATION - Via Vicinale Santa Maria del Pianto, 80143 Napoli - Partiva IVA 06099831213

 

 

Powered by Slyvi