Morgan, ormai ex-giudice di X Factor, rivela retroscena e accuse dopo il licenziamento da Sky. Dagli screzi con Fedez alla critica all'organizzazione del programma: una conferenza stampa carica di tensioni e rivelazioni

Il licenziamento di Morgan da Sky, e quindi dal ruolo di giudice in "X Factor", ha scatenato una serie di dichiarazioni cariche di tensione da parte dell'artista. In seguito all'annuncio del suo allontanamento, Morgan ha espresso la sua indignazione: "L'editto satellitare è stato emanato. Non c'è una motivazione valida, evidentemente non considerano la cultura".

Lo scontro con Fedez

In una conferenza stampa attraverso WhatsApp, Morgan ha accusato Fedez di comportamenti aggressivi, rivelandone gli episodi dopo la trasmissione: "Ero con mia figlia di 3 anni e lui bestemmiava urlando: 'O lui o io, dovete cacciarlo'. Questa è la scena. Nonostante tutto, reagisco a questa cattiveria umana senza diventare come loro".

Accuse e polemiche

L'ex-giudice ha sottolineato la presunta connivenza tra vari attori all'interno del programma X Factor, accusando un sistema di interessi economici tra Dargen D'Amico, Michielin, Fedez, e la Warner, suggerendo di aver messo in luce la loro illiceità. Ha criticato anche l'organizzazione del programma, lamentando di non aver potuto scegliere le canzoni per i partecipanti.

La sua difesa

Rispondendo alle provocazioni di altri artisti, come Bugo, Morgan ha ribadito di non provare rancore. Tuttavia, ha espresso disapprovazione per il mondo degli attacchi e dei rancori: "Non sono una persona in grado di provare rancore. Questo mondo fatto di colpi bassi e rancore non lo concepisco".

Critiche e richieste non soddisfatte

Ha contestato anche la mancata adesione alle richieste fatte a Sky, che secondo lui non ha rispettato gli accordi e le promesse fatte. Ha rivelato di aver chiesto garanzie di qualità e rispetto, protezione mediatica e libertà nelle scelte musicali, ma senza ottenere nulla.

Tortoreto in lacrime per Renato Di Remigio: addio a un giovane papà
Addio a Salvatore Annunziata, l'uomo strappato alla vita a soli 64 anni. Lascia la moglie e i figli

41esimoparallelo.it - Testata giornalistica on-line iscritta al tribunale di Napoli, numero registrazione 12 del  24/02/2021 41esimoparallelo.it è un progetto editoriale gestito da PG COMMUNICATION - Via Vicinale Santa Maria del Pianto, 80143 Napoli - Partiva IVA 06099831213

 

 

Powered by Slyvi