Napoli, spari a Fuorigrotta: è Luisa Mangiapia la mamma ferita
Napoli, spari a Fuorigrotta: è Luisa Mangiapia la mamma ferita

Una sera ordinaria al Parco Giochi di Piazza Italia a Fuorigrotta, quartiere di Napoli, è stata interrotta da un tragico incidente: una sparatoria che ha colpito una donna di 50 anni. 

La vittima, presente al parco con sua figlia per trascorrere del tempo insieme, è stata colpita da un proiettile e ha dovuto essere trasportata d'urgenza al San Paolo per un intervento chirurgico. 

La notizia ha scosso la comunità locale e ha sollevato interrogativi sulla sicurezza nella zona.

Le dichiarazioni della mamma ferita Luisa Mangiapia

Luisa Mangiapia, la 49enne colpita da un proiettile giovedi sera a Fuorigrotta racconta con lucidità e ancora tanta paura quei minuti drammatici: 

Avevo portato mia figlia al parco giochi e l'unica cosa positiva è pensare che almeno hanno ferito me e non uno dei tanti bimbi presenti. Non ho visto chi ha sparato, c era un gruppetto di ragazzino deduti su una panchina e all'improvviso hanno vridato di scappare. Mi sono resa conto che la gamba sanguinava.

Indagini in corso sul caso

Le autorità stanno attualmente conducendo un'indagine approfondita per risolvere il caso della sparatoria. Sebbene non siano state confermate le cause esatte dell'incidente, si sospetta che il colpevole possa essere legato alla malavita locale. 

L'ipotesi è che il colpo potrebbe essere stato sparato accidentalmente o intenzionalmente, e le autorità stanno analizzando attentamente le prove e acquisendo le immagini delle telecamere di sorveglianza nella zona per identificare lo sparatore.

Reazioni della Comunità Locale

La sparatoria ha suscitato preoccupazione e sgomento tra i residenti di Fuorigrotta, che hanno espresso timori per la sicurezza pubblica nella zona. 

Molti chiedono un maggiore impegno delle autorità per contrastare la criminalità e garantire un ambiente sicuro per tutti. Alcuni cittadini hanno sottolineato l'importanza di rafforzare la sorveglianza nei parchi pubblici, specialmente durante le ore serali.

Polizia parco giochi
Napoli, sparatoria a Fuorigrotta: le indagini degli inquirenti

Solidarietà e Impegno delle Autorità

Il Prefetto Michele di Bari ha presieduto una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica per discutere della situazione e ha espresso la sua solidarietà alla vittima e alla sua famiglia. 

Le forze dell'ordine si sono impegnate a fare tutto il possibile per risolvere il caso e rassicurare la comunità locale sulla sicurezza del quartiere.

L'incidente non è un evento isolato nella zona di Fuorigrotta, che ha visto in passato altri episodi di violenza legati alla criminalità organizzata. 

Gli investigatori stanno considerando anche gli eventi precedenti per comprendere meglio il contesto e le dinamiche coinvolte nella sparatoria attuale. 

La collaborazione tra le autorità e la comunità locale è fondamentale per contrastare efficacemente la criminalità e garantire la sicurezza di tutti i cittadini.

 

 

 

 

Cagliari piange Maria Rita Sollai, la giovane donna si è spenta prematuramente
Maxi-truffa bancaria: 48 indagati tra Napoli e Caserta per un bottino da mezzo milione di euro

41esimoparallelo.it - Testata giornalistica on-line iscritta al tribunale di Napoli, numero registrazione 12 del  24/02/2021 41esimoparallelo.it è un progetto editoriale gestito da PG COMMUNICATION - Via Vicinale Santa Maria del Pianto, 80143 Napoli - Partiva IVA 06099831213

 

 

Powered by Slyvi