Incidente Sant'Antioco, muore Rosalba Piscedda
Incidente Sant'Antioco, muore Rosalba Piscedda

Una tranquilla giornata estiva si trasforma improvvisamente in tragedia sulla statale 126 a Sant'Antioco, nel Sud Sardegna, quando un terribile incidente stradale ha portato alla perdita di una vita e lasciato una comunità in lutto. 

Rosalba Piscedda, una donna di 64 anni, ha perso la vita in circostanze ancora da chiarire, mentre la sua figlia Romina Amasio ha miracolosamente sopravvissuto, nonostante le gravi conseguenze dell'incidente.

La dinamica dell'incidente e le ipotesi sulle cause

L'incidente, avvenuto sulla statale 126, ha coinvolto diverse vetture, tra cui la Opel Corsa guidata da Rosalba Piscedda e una Bmw Station wagon. 

Le circostanze esatte dell'incidente devono ancora essere chiarite, ma alcune testimonianze suggeriscono che un sorpasso azzardato potrebbe essere stato all'origine dello scontro.

La sopravvivenza miracolosa di Romina

Romina Amasio, figlia di Rosalba, ha raccontato con dolore l'orrore dell'incidente e il miracoloso salvataggio dalla morte. Nonostante le gravi ferite, Romina è sopravvissuta all'incidente e si trova ora ricoverata in ospedale. 

La sua testimonianza è fondamentale per comprendere la dinamica degli eventi e individuare le eventuali responsabilità.

Le indagini in corso e l'appello per la Sicurezza Stradale

Le autorità locali stanno conducendo un'indagine approfondita sull'incidente, raccogliendo testimonianze e prove per ricostruire la sequenza degli eventi. La comunità di Sant'Antioco è scossa e sconvolta dalla tragedia, e l'incidente ha sollevato un forte appello per una maggiore attenzione alla sicurezza stradale e alla prevenzione degli incidenti.

Riflessioni sulla Sicurezza e il Rispetto delle Regole

La morte di Rosalba Piscedda e le gravi conseguenze per la sua famiglia sono un duro monito sull'importanza di rispettare le regole della strada e adottare comportamenti responsabili alla guida. 

La vita di Rosalba è stata spezzata in un attimo, lasciando dietro di sé dolore e disperazione. È fondamentale che tragedie simili vengano evitate in futuro attraverso una maggiore consapevolezza e attenzione alla sicurezza stradale.

Suviana: recuperato il corpo di Vincenzo Garzillo, l'ultimo disperso dell'esplosione
Longuelo, si sente male sul bus mentre va in caserma: muore vigile del fuoco

41esimoparallelo.it - Testata giornalistica on-line iscritta al tribunale di Napoli, numero registrazione 12 del  24/02/2021 41esimoparallelo.it è un progetto editoriale gestito da PG COMMUNICATION - Via Vicinale Santa Maria del Pianto, 80143 Napoli - Partiva IVA 06099831213

 

 

Powered by Slyvi