Giada Paolella
Giada Paolella, morta nello schianto a soli 8 anni

L'intera comunità di Castione è stata scossa da una tragedia senza precedenti: Giada Paolella, una bambina di soli 8 anni, ha perso la vita in un tragico incidente stradale

La sua morte ha gettato nello sconforto non solo la sua famiglia, ma anche tutti coloro che la conoscevano e l'apprezzavano. Le circostanze dell'incidente e la reazione della comunità testimoniano il profondo impatto che questa perdita ha avuto su tutti.

Dettagli dell'Incidente

Il tragico incidente è avvenuto la sera di martedì 7 maggio lungo la strada statale a Clusone, mentre Giada stava tornando a casa insieme alla nonna e al fratellino. 

Una collisione frontale ha sconvolto la tranquilla serata, portando alla perdita di Giada e lasciando la nonna gravemente ferita, mentre il fratellino ha riportato lesioni che richiederanno cure intensive. 

La rapidità con cui tutto è accaduto ha reso ancora più difficile accettare la crudele realtà di quanto avvenuto.

Incidente Castione
Incidente Castione

Ricordo di Giada

 Giada era una bambina amata e rispettata da tutti coloro che l'hanno conosciuta. La sua gioia contagiosa, la dolcezza del suo sorriso e la sua intelligenza precoce hanno lasciato un'impronta indelebile nei cuori di amici, parenti e insegnanti. 

La sua presenza era una fonte di gioia e ispirazione per tutti coloro che avevano il privilegio di condividere un momento con lei.

Reazioni della Comunità: La notizia della morte di Giada ha scosso profondamente l'intera comunità di Castione, che si è unita nel dolore e nella solidarietà verso la famiglia della bambina. Amici, parenti e conoscenti si sono stretti attorno alla famiglia per offrire il loro sostegno in questo momento di grande difficoltà. 

Il cordoglio del dirigente scolastico

Il dirigente scolastico dell'Istituto Comprensivo di Rovetta ha espresso la profonda tristezza della comunità e ha assicurato il pieno supporto alla famiglia durante questo periodo di lutto.

Quanto successo è talmente grave che sconvolge non soltanto la nostra comunità, ma l’intera valle — aggiunge Giampaolo Grechi, dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo di Rovetta a cui fa capo anche la scuola di Bratto —. È qualcosa che va ben oltre la nostra comprensione. Questo credo sia il momento dello sgomento e del silenzio. Posso solo dire che il mio personale pensiero va alla famiglia di Giada e di suo fratello. Cercheremo in tutti i modi di tutelare i loro compagni di classe. La scuola, con tutti gli strumenti di cui dispone, sarà al loro fianco per sostenerli

Dentro e fuori da scuola, ieri mattina, il pensiero di tutti è per Giada. 

Suo fratello è in classe con mia figlia — si limita a dire una giovane mamma —. Giada era una bimba allegra e carinissima, veramente gentile. 

Alcuni genitori sono venuti a conoscenza dell’incidente mercoledì mattina, altri la notte stessa in cui si è verificato. La voglia di parlare, comprensibilmente, è poca. 

L'ultimo saluto: quando si terranno i funerali di Giada Paolella

I genitori di Giada hanno deciso di organizzare i funerali della loro adorata figlia sabato pomeriggio presso la chiesa parrocchiale di Bratto, dove la bambina frequentava la scuola. 

La camera ardente è stata allestita nella casa della bisnonna di Giada, dove amici e parenti possono rendere omaggio alla piccola e condividere il loro dolore, venerdì sera alle 20. 

Il Comune di Castione ha annunciato il lutto cittadino in segno di rispetto per la giovane vita spezzata troppo presto.

A farsi portavoce dei pensieri comuni è il sindaco Angelo Migliorati: 

«Un grande dolore e un’infinita tristezza pervade tutto il paese per il terribile incidente di Clusone che è costato la vita alla piccola Giada, di soli otto anni. Restano gravi le condizioni della nonna Paola ed è in ospedale anche il fratellino Davide. Non si hanno parole per tragedie come questa. Ci stringiamo forte intorno ai famigliari e in particolare alla mamma Laura e al papà Roberto

Mentre Castione si prepara a dire addio a Giada, il suo ricordo continuerà a vivere nei cuori di tutti coloro che l'hanno conosciuta e amata. 

La sua perdita ha lasciato un vuoto incolmabile nella comunità, ma il sostegno reciproco e l'amore per la piccola angelo continueranno a unire tutti coloro che sono stati toccati dalla sua presenza.

 

 

 

Casteldaccia, indagato il titolare della ditta che ha fatto i lavori: «Omicidio colposo plurimo»
Soul-Food Vocalist: da The Voice al palco della Juve Stabia fino al Conservatorio di Avellino

41esimoparallelo.it - Testata giornalistica on-line iscritta al tribunale di Napoli, numero registrazione 12 del  24/02/2021 41esimoparallelo.it è un progetto editoriale gestito da PG COMMUNICATION - Via Vicinale Santa Maria del Pianto, 80143 Napoli - Partiva IVA 06099831213

 

 

Powered by Slyvi