Una tragica vicenda di femminicidio ha scosso Agropoli, nella provincia di Salerno. Annalisa Rizzo, 43 anni, è stata apparentemente uccisa dal marito, Vincenzo Carnicelli, 63 anni, che successivamente si è tolto la vita. Annalisa era un'impiegata di banca, mentre Vincenzo era un pizzaiolo. L'omicidio sembra essere avvenuto dopo una lite tra la coppia.

I vicini hanno sentito le urla e hanno prontamente avvertito i carabinieri. La figlia della coppia, una ragazza di 13 anni, era nella sua cameretta mentre si consumava il dramma.

Le foto sui social di entrambi

Sembrano dipingere un quadro di una famiglia apparentemente felice, nonostante Vincenzo si dichiarasse "divorziato". L'ultima foto risale all'8 gennaio, appena due settimane prima della tragedia. Il 3 gennaio, Vincenzo aveva dedicato un reel alla moglie, con sottofondo la canzone "A mano a mano" di Rino Gaetano.

Gli accertamenti sono in corso da parte dei Carabinieri di Agropoli

Si attende l'arrivo del medico legale per determinare le cause esatte del decesso. Al momento, nessuna ipotesi viene esclusa, ma tra le possibilità c'è quella di un omicidio-suicidio.

La madre di Annalisa ha allertato i carabinieri quando ha notato che la figlia non rispondeva alle chiamate, scatenando così l'allarme che ha portato alla scoperta della tragica situazione familiare.

Tortoreto in lacrime per Renato Di Remigio: addio a un giovane papà
Città in lacrime per Felice Meo, l'uomo lascia la compagna e figli

41esimoparallelo.it - Testata giornalistica on-line iscritta al tribunale di Napoli, numero registrazione 12 del  24/02/2021 41esimoparallelo.it è un progetto editoriale gestito da PG COMMUNICATION - Via Vicinale Santa Maria del Pianto, 80143 Napoli - Partiva IVA 06099831213

 

 

Powered by Slyvi