La comunità di Casoria è profondamente addolorata per la tragica perdita di Raffaele Pappacena, un giovane di 35 anni che ha lasciato un vuoto enorme tra parenti e amici.

I funerali si sono svolti recentemente presso la parrocchia di San Paolo a Casoria, ma i ricordi e gli omaggi continuano a giungere, molti dei quali sono condivisi sui social network.

Addio a Raffaele Pappacena, il cordoglio della città

Lo riporta Napoli Today. Valerio, un ex compagno di scuola, ha dedicato alcune commoventi parole a Raffaele: "Abbiamo condiviso tanti momenti nella stessa classe, eri allegro e vivace, anche se a volte riuscivi a farmi arrabbiare. Abbiamo seguito percorsi diversi, ci siamo ritrovati su Facebook, anche se non abbiamo mai parlato... Eravi stimato, bravissimo nel tuo lavoro, una persona carismatica e vivace. È assurdo che tu sia andato via così". Fonte: Napoli Today

LE ALTRE NOTIZIE DI CRONACA
Giulia Cecchettin, cambia l'accusa per Filippo Turetta: omicidio volontario aggravato dal vincolo affettivo e sequestro di persona

Il procuratore di Venezia, Bruno Cerchi, ha dichiarato che la valutazione della premeditazione nell'omicidio di Giulia Cecchettin sarà effettuata dopo accurati accertamenti dei fatti. Questo sarà possibile solo dopo gli esami che non possono essere ripetuti. Aggiunge inoltre che era evidente che la fuga di Filippo Turetta non avrebbe potuto prolungarsi a lungo, in quanto non aveva alcun legame con ambienti criminali organizzati. Queste osservazioni sono state fatte dal procuratore a margine di un convegno.

Riguardo all'autopsia sul corpo della studentessa, il procuratore ha affermato che verrà eseguita solo quando verranno date le notifiche a tutte le parti coinvolte. Poiché il ragazzo è detenuto a Halle e deve quindi nominare un legale, i tempi potrebbero essere più lunghi del previsto.

Quando gli è stato chiesto se il video recuperato da un sistema di sorveglianza che mostra il ragazzo colpire Giulia e poi caricarla nel bagagliaio sia cruciale per l'inchiesta, Cherchi ha affermato che non c'è un aspetto più determinante di un altro.

La nuova accusa nei confronti di Filippo Turetta

Le nuove accuse nei confronti di Filippo Turetta includono sequestro di persona e omicidio volontario con l'aggravante del legame affettivo. Il procuratore ha sottolineato che queste valutazioni si basano su prove e indizi raccolti nel caso. Ha aggiunto che il medico legale che ha analizzato il cadavere ha registrato una ventina di coltellate inflitte al collo e in altre parti del corpo.

L'autopsia sarà fondamentale per stabilire l'ora della morte, un elemento cruciale per determinare la competenza territoriale dell'inchiesta. Se l'omicidio sia avvenuto durante l'aggressione iniziale a Fossó oppure in seguito.

Cherchi ha evidenziato che, se necessario, saranno pronti ad interrogare l'indagato anche in Germania, se i tempi si prolungheranno. Ha anche sottolineato l'importanza di mantenere la calma durante le indagini, considerando il coinvolgimento delle persone interessate.

Tortoreto in lacrime per Renato Di Remigio: addio a un giovane papà
La città piange Stefano Fanfarillo, il giovane papà strappato alla vita a 51 anni. Lascia moglie e figlie

41esimoparallelo.it - Testata giornalistica on-line iscritta al tribunale di Napoli, numero registrazione 12 del  24/02/2021 41esimoparallelo.it è un progetto editoriale gestito da PG COMMUNICATION - Via Vicinale Santa Maria del Pianto, 80143 Napoli - Partiva IVA 06099831213

 

 

Powered by Slyvi