Emanuele Pisano, un operaio di 33 anni, ha perso la vita questa mattina durante un incidente sul lavoro in un cantiere ad Altavilla Irpina. Lascia la sua compagna e la loro bimba di tre anni. Pisano stava lavorando per conto di un'azienda di San Martino Valle Caudina, che aveva ottenuto l'appalto per smantellare la struttura in ferro di una vecchia piscina comunale.

È stato colpito da una trave che lo ha colpito in pieno. Dopo l'incidente, avvenuto poco dopo le 11:30, i familiari della vittima sono giunti sul luogo da San Martino Valle Caudina e Montesarchio, un paese vicino in cui risiedeva. Grida di dolore si sono levate per questa tragica morte. "Mio fratello ha lasciato una bimba di tre anni, lavorava dalle prime ore del mattino fino a tarda sera. Non avrebbe dovuto morire così".

Il cantiere è stato posto sotto sequestro dalla Procura di Avellino e il corpo dell'operaio è stato trasferito in ospedale ad Avellino per un primo esame esterno e successivamente sottoposto ad autopsia su disposizione del magistrato.

"Era un giovane ragazzo che stava cercando di farsi strada nella vita con un lavoro onesto e duro". Ha commentato così il sindaco di San Martino Valle Caudina, Pasquale Pisano. "Tutta la comunità è profondamente vicina alla sua famiglia". Questa è la settima vittima sul lavoro in provincia di Avellino dall'inizio dell'anno.

[sv slug="seguici"]

Tortoreto in lacrime per Renato Di Remigio: addio a un giovane papà
Giulia Tramontano, parla il legale: "Se Giulia in travaglio durante l'omicidio cambierebbe tutto per il piccolo Thiago"

41esimoparallelo.it - Testata giornalistica on-line iscritta al tribunale di Napoli, numero registrazione 12 del  24/02/2021 41esimoparallelo.it è un progetto editoriale gestito da PG COMMUNICATION - Via Vicinale Santa Maria del Pianto, 80143 Napoli - Partiva IVA 06099831213

 

 

Powered by Slyvi