ISRAELE. Un attacco israeliano ha causato la morte di almeno 20 persone nel campo profughi di Nuseirat, nel centro della Striscia di Gaza, secondo fonti mediche riportate dall'agenzia di stampa palestinese Wafa. Molte altre persone sono disperse a seguito dell'attacco.

Le milizie libanesi, alleate dell'Iran, hanno indicato Roma come parte dell'alleanza marittima occidentale guidata dagli Usa, la quale sostengono essere stata creata per proteggere gli interessi di Israele. Inoltre, ci sono segnalazioni di detenzione e spogliamento di uomini, donne e almeno due bambini da parte delle forze in uno stadio nel nord di Gaza, come mostrato dalle immagini diffuse dalla Cnn.

Israele ha espresso rammarico per l'uccisione di civili nel campo profughi palestinese al-Maghazi

Nuovi raid segnalati a sud, con Hamas che denuncia 50 morti e droni provenienti dal Libano. Gli Hezbollah libanesi hanno incluso anche l'Italia nella "coalizione del male", riferendosi all'alleanza marittima occidentale guidata dagli Usa e creata per proteggere gli interessi di Israele.

La popolazione di Gaza è dichiarata essere in "grave pericolo" dal direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Tedros Adhanom Ghebreyesus. L'agenzia dell'Onu sottolinea che solo 15 dei 36 ospedali nella Striscia funzionano a pieno regime.

A New York, si è tenuto un corteo funebre simbolico per chiedere il cessate il fuoco a Gaza, con centinaia di persone vestite di nero e con bambole in braccio, protestando contro la guerra nella Striscia. La manifestazione è avvenuta nell'area turistica di Times Square, dove sono in corso i preparativi per le celebrazioni di fine anno. Nuove manifestazioni sono attese anche per il capodanno.

Tortoreto in lacrime per Renato Di Remigio: addio a un giovane papà
«Ti faccio sparare e brucio tutto». Ordina il femminicidio dell'ex dal carcere, lei si salva fingendosi morta

41esimoparallelo.it - Testata giornalistica on-line iscritta al tribunale di Napoli, numero registrazione 12 del  24/02/2021 41esimoparallelo.it è un progetto editoriale gestito da PG COMMUNICATION - Via Vicinale Santa Maria del Pianto, 80143 Napoli - Partiva IVA 06099831213

 

 

Powered by Slyvi