Giulia Romito
Giulia Romito, l'addio

Il Teatro San Carlo di Napoli è in lutto per la perdita della giornalista e capo ufficio stampa Giulia Romito, scomparsa all'età di 44 anni. 

La notizia della sua dipartita, avvenuta a causa di una malattia, ha profondamente colpito tutti coloro che l'hanno conosciuta e apprezzata nel suo lavoro al celebre teatro napoletano.

Il Dolore della Comunità del San Carlo

L'annuncio della morte di Giulia Romito è stato diffuso sui social media ufficiali del Teatro San Carlo. In un toccante messaggio, i lavoratori della Fondazione hanno espresso il loro profondo cordoglio: “Tutti i lavoratori della Fondazione Teatro di San Carlo esprimono il più profondo cordoglio per l’improvvisa e prematura scomparsa di Giulia Romito, ufficio stampa del lirico di Napoli. La ricordiamo con amore, così nel suo Teatro”. Questo tributo riflette l'affetto e la stima di cui Giulia godeva tra i colleghi e il personale del Teatro San Carlo.

I Funerali

I funerali di Giulia Romito si terranno domani, 31 maggio, alle ore 12:00 presso la Chiesa degli Artisti di Piazza Trieste e Trento. Sebbene le cause precise del decesso non siano state divulgate, è noto che la donna si era ammalata recentemente. 

La cerimonia sarà un'occasione per amici, colleghi e familiari di riunirsi per renderle l'ultimo saluto e celebrare la sua vita e carriera.

I Messaggi di Ricordo

Numerosi messaggi di affetto e commozione sono stati pubblicati sui social media, dimostrando quanto Giulia fosse amata e rispettata. 

Una sua collega ha scritto: 

“Tre anni di colleganza al San Carlo ma soprattutto una bella amicizia. Mi mancherai tantissimo Giulia. Adesso sarai in cielo a preparare i comunicati stampa per il Regno dei Cieli. Fai buon lavoro come hai sempre fatto”. 

Questo messaggio sottolinea non solo la professionalità di Giulia, ma anche il legame personale che aveva instaurato con i suoi colleghi.

Un altro messaggio toccante recita: 

“La mente e il cuore si rifiutano di dare addio a Giulia, competentissima, zelante, precisa, generosa collega con la religione del lavoro, la sinapsi veloce e la battuta pronta. L’unico pensiero sostenibile è la gratitudine per averla conosciuta. Ciao stella”. 

L'Eredità di Giulia Romito

Giulia Romito ha lasciato un'impronta indelebile nel mondo del teatro e della comunicazione culturale. La sua dedizione al lavoro e la sua passione per il Teatro San Carlo sono state evidenti in ogni aspetto della sua carriera. La sua scomparsa lascia un vuoto profondo, ma la sua eredità continuerà a vivere attraverso le numerose persone che ha toccato con il suo lavoro e la sua personalità.

La morte di Giulia Romito rappresenta una grande perdita per il Teatro San Carlo e per la comunità culturale napoletana. Il suo ricordo continuerà a vivere nei cuori di chi l'ha conosciuta e nelle opere che ha contribuito a realizzare. In questo momento di dolore, il pensiero va ai suoi familiari, amici e colleghi, con la speranza che possano trovare conforto nel ricordo di una vita dedicata con passione e professionalità.

 

 


 

Lutto a Gessopalena: addio a Marco Coladonato, scomparso a 42 anni
Il 1° giugno è la Giornata Mondiale dei genitori: un valido aiuto per tutte le mamme e i papà

41esimoparallelo.it - Testata giornalistica on-line iscritta al tribunale di Napoli, numero registrazione 12 del  24/02/2021 41esimoparallelo.it è un progetto editoriale gestito da PG COMMUNICATION - Via Vicinale Santa Maria del Pianto, 80143 Napoli - Partiva IVA 06099831213

 

 

Powered by Slyvi