De Luca. Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, torna all'attacco dopo la decisione del ministro Calderoli di nominare il Comitato Nazionale incaricato della definizione del Livelli Essenziali delle Prestazioni (Lep).

"Apprendiamo dal Ministro Calderoli della nomina del Comitato Nazionale incaricato della definizione del Livelli Essenziali delle Prestazioni (Lep). Tale Comitato arricchisce di una nuova unità il milione di acronimi che ci flagellano quotidianamente: nasce il Clep. Ne fanno parte 62 componenti. Leggendo i nomi, si ritrovano personalità di indiscusso valore nel proprio campo di attività, che per la maggior parte dei designati ha poco a che fare con i Lep. In ogni caso, si tratta non di un gruppo di lavoro, ma di un Sinedrio".

E ancora continua in una nota il governatore della Campania, Vincenzo De Luca:

"E considerato il fatto che per riunire una commissione di concorso di 5 docenti universitari si impiegano in media tre mesi, è prevedibile che il nominato Sinedrio potrà riunirsi in seduta plenaria ogni 10 anni, se va bene. Avevamo proposto di affidare l'incarico all'Ufficio Parlamentare di Bilancio, che avrebbe garantito competenze più specifiche e operatività. Ma si è scelto il Sinedrio. Noi ne accompagneremo comunque l'attività con animo solidale e con commossa partecipazione", conclude ironicamente il governatore campano”. (ANSA).

La battuta sul Pnrr

"Nel Pnrr e pippe varie non sono previsti nemmeno i lavori di manutenzione stradale".

DE LUCA INCONTRA SORRENTINO: RIFLESSIONI SU NAPOLI E IL SUD 

"Ho avuto oggi un cordiale incontro con Paolo Sorrentino - scrive sui social De Luca - È stato un piacere poter scambiare con lui alcune riflessioni su Napoli e il Sud, oltre che sulle iniziative che sono in campo per il cinema, la televisione, il teatro. Un grande in bocca al lupo per il film a cui sta lavorando e grazie per tutte le straordinarie opere che ci ha regalato".

[sv slug="seguici"]

Tortoreto in lacrime per Renato Di Remigio: addio a un giovane papà
Bimbo di 8 anni muore a scuola sotto gli occhi degli amichetti: «Giovanni stava giocando poi si è accasciato all'improvviso. Siamo distrutti». Proclamato lutto cittadino

41esimoparallelo.it - Testata giornalistica on-line iscritta al tribunale di Napoli, numero registrazione 12 del  24/02/2021 41esimoparallelo.it è un progetto editoriale gestito da PG COMMUNICATION - Via Vicinale Santa Maria del Pianto, 80143 Napoli - Partiva IVA 06099831213

 

 

Powered by Slyvi