Il presidente della Regione Campania deride Don Maurizio Patriciello, definendolo sarcasticamente "Pippo Baudo dell'area nord di Napoli". Patriciello è un prete impegnato nel contrasto alla camorra e nell'assistenza alle famiglie oneste, dove le istituzioni, come De Luca, hanno fallito o non hanno voluto intervenire. Questo è quanto commenta la premier Giorgia Meloni sui social, in risposta alle dichiarazioni ironiche di Vincenzo De Luca riguardo ai vip "scelti dalla Meloni per promuovere il premierato", tra cui appunto il sacerdote. Meloni ha criticato aspramente De Luca per il segnale negativo che trasmette con il suo atteggiamento.

«Padre Maurizio vive sotto scorta perché è diventato un obiettivo dei camorristi che non gradiscono la sua tenacia nell'allontanare i giovani dalla droga e dalla criminalità - aggiunge la presidente del Consiglio nel suo post su Facebook -. Invece di aiutare Padre Maurizio, fargli sentire il sostegno delle istituzioni, De Luca lo deride, e così facendo dà un segnale spaventoso. Voglio dire a Padre Maurizio che lo Stato c'è, al suo fianco. Che non è solo. E che gli uomini e le donne che non hanno scambiato le istituzioni per il palcoscenico di un cabaret, ma svolgono il loro compito con disciplina e onore, conoscono e riconoscono il valore dei suoi sacrifici. #IosonoPadreMaurizio».

Cosa ha detto De Luca su Don Patriciello

«La Meloni ha presentato il suo progetto di riforma istituzionale del premierato e anche quello è stato un momento di grande commozione, almeno per me. È stato un momento di commozione vedere la Meloni che presenta il suo progetto a noti costituzionalisti, fra i quali ho notato in particolare Iva Zanicchi, Pupo. C'era anche ad ascoltare il progetto costituzionale un prete del nostro territorio, conosciuto come il Pippo Baudo dell'area nord di Napoli, con relativa frangetta. Sono momenti davvero imperdibili». 

Ha usato l'ironia il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, durante la consueta diretta su Facebook, commentando la presentazione del premierato alla Camera, a cui era presente - citato da De Luca nella sua riflessione ironica - anche il parroco anti camorra di Caivano, don Patriciello.

La risposta di Don Patriciello

«Caro Presidente, caro fratello Vincenzo De Luca, la sua ironia nei confronti di un povero prete dell'area nord di Napoli, la stessa della quale lei ebbe a dire: 'A Caivano lo Stato non c'è. Stop' mi ha tanto addolorato. Se era questo che voleva, c'è riuscito». Così, su Fb don Maurizio Patriciello risponde al governatore della Campania Vincenzo De Luca che oggi lo ha criticato per la sua presenza nella lista delle personalità scelte dalla premier Giorgia Meloni per promuovere il cosiddetto «premierato». «Non mi permetto - non ne sarei capace e non credo di averne il diritto - di risponderle per le rime. A che servirebbe? Le ferite vanno lenite non procurate. Penso, però, in piena coscienza, di non meritare le offese del tutto gratuite del presidente della mia regione», scrive ancora nel post il prete anticamorra di Caivano. 

«Che dirle? - continua don Maurizio - Alle offese e alle minacce - larvate o meno - ci sono abituato da tempo. Non a caso, da due anni vivo sotto scorta. Un conto, però, è quando arrivano dai camorristi, ben altra cosa, invece, quando a pugnalarti a tradimento è una persona come lei. Fa niente. Offro al Signore anche questa mortificazione. Sono un prete, non dimentico mai che 'se il chicco di grano caduto in terra non muore, la spiga non nasce'. La saluto, Presidente. Penso che da domani bulli e camorristi inizieranno a prendermi in giro gridandomi alle spalle: " Sta passando Pippo Baudo». Dio benedica lei, la sua famiglia, la regione che amiamo», conclude padre Maurizio Patriciello.

Sessa Aurunca, addio ad Antonio Amodio: aveva solo 52 anni
Nardò, addio a Gregorio Manca: l'uomo lascia moglie e figlie

41esimoparallelo.it - Testata giornalistica on-line iscritta al tribunale di Napoli, numero registrazione 12 del  24/02/2021 41esimoparallelo.it è un progetto editoriale gestito da PG COMMUNICATION - Via Vicinale Santa Maria del Pianto, 80143 Napoli - Partiva IVA 06099831213

 

 

Powered by Slyvi