METEO. A partire da domani, lunedì 24 luglio, si prevedono intensi temporali che colpiranno le regioni settentrionali dell'Italia, estendendosi anche a parte del Centro. Le nubi si formeranno in un contesto di forti contrasti termici. Rendendo questi fenomeni estremi e caratterizzati da violenti nubifragi, forti colpi di vento (downburst) e grandine di grosse dimensioni, alcune delle quali potrebbero superare i 10 centimetri di diametro.

Il maltempo che interesserà il nord dell'Italia farà da cornice a un nuovo picco di caldo africano che colpirà le regioni centrali e soprattutto quelle del Sud. Le due principali minacce legate a questa ondata di temporali saranno le forti raffiche di vento. Che potrebbero superare i 100 chilometri orari, e la grandine gigante, capace di causare danni a tetti, auto e coltivazioni.

Meteo - Le regioni a maggior rischio di essere colpite da questi temporali estremi sono:

Friuli Venezia Giulia: Bacino di Levante / Carso, Bacino montano del Tagliamento e del Torre, Bacino dell'Isonzo e Pianura di Udine e Gorizia, Bacino del Livenza e del Lemene.

Lombardia: Valchiavenna, Media-bassa Valtellina, Laghi e Prealpi Varesine, Valcamonica, Laghi e Prealpi orientali, Lario e Prealpi occidentali, Orobie bergamasche, Alta Valtellina.

Piemonte: Toce, Val Sesia, Cervo e Chiusella, Pianura settentrionale.

Trentino Alto Adige: Provincia Autonoma di Trento, Provincia Autonoma di Bolzano.

Valle d'Aosta: Valle d’Aosta centrale, Valle del Gran San Bernardo da Aosta a Valpelline, Valle di Saint-Barthélemy e Valtournenche, Dorsale settentrionale e nord-occidentale; Valgrisenche e Valdigne, Bassa Valle d’Aosta, dalla Gola di Montjovet a Pont-Saint-Martin; Valle del torrente Chalamy, Valle d’Ayas; Valle di Champorcher e Valle di Gressoney, Valle di Cogne, Valsavarenche e Valle di Rhêmes.

Veneto: Basso Brenta-Bacchiglione e Fratta Gorzone, Livenza, Lemene e Tagliamento, Alto Piave, Adige-Garda e monti Lessini; Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone, Po, Fissero-Tartaro-Canalbianco e Basso Adige; Piave pedemontano, Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna.

Mantenete inoltre alta l'attenzione e adottate le precauzioni necessarie per fronteggiare tali condizioni meteorologiche avverse. Ricordate sempre di seguire gli aggiornamenti delle autorità competenti e delle previsioni meteorologiche per essere informati tempestivamente su eventuali avvisi e allerte. La vostra sicurezza è fondamentale.

Tortoreto in lacrime per Renato Di Remigio: addio a un giovane papà
Tragico schianto sulla Via del Mare, dopo la madre muore anche la figlia: Agnese non ce l'ha fatta

41esimoparallelo.it - Testata giornalistica on-line iscritta al tribunale di Napoli, numero registrazione 12 del  24/02/2021 41esimoparallelo.it è un progetto editoriale gestito da PG COMMUNICATION - Via Vicinale Santa Maria del Pianto, 80143 Napoli - Partiva IVA 06099831213

 

 

Powered by Slyvi