Una tragedia ha scosso ancora una volta le strade siciliane, portando via la vita di un uomo di 40 anni. Ieri sera, a Mineo, paese della provincia di Catania, l'uomo ha perso il controllo della sua moto in viale Europa, proprio in prossimità di una curva.

Nonostante i soccorsi e i tentativi di rianimazione, Angelo Nicotra non ha potuto essere salvato. Al momento dell'arrivo dei sanitari del 118, era già deceduto. Un elisoccorso era stato chiamato in aiuto, ma purtroppo ogni sforzo è stato vano. La dinamica precisa dell'incidente non è ancora chiara, ma sembra che l'uomo abbia perso il controllo senza scontrarsi con altri veicoli.

Si ipotizza che Nicotra abbia avuto un malore mentre era alla guida o abbia compiuto una manovra errata. I rilievi sono stati effettuati dai carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Palagonia.

La vittima dell'incidente era un imprenditore agricolo specializzato nella produzione di cereali e lascia due figli, di 14 e 11 anni, che già l'anno scorso avevano perso la madre a causa di un infarto.

Padre Santo Cammisuli, parroco di Mineo, ha condiviso le sue parole di dolore: "La notizia della morte del carissimo Angelo Nicotra è davvero triste e inaspettata. Solo poco più di un anno fa, la sua famiglia aveva perso prematuramente la madre, e ora lui se ne è andato. Questa è una grande sofferenza per me e per tutti coloro che lo conoscevano. Angelo era una persona semplice, educata, rispettosa e lavoratrice.

Amava i suoi figli e si prendeva cura di loro con grande attenzione, con l'aiuto dei suoi cari. E adesso? Non trovo parole, perché sono consapevole che qualsiasi cosa io dica resterà nel vuoto e priva di significato di fronte a una tragedia del genere. Solo la fede in Dio può darci conforto e il silenzio. Sì, il silenzio, perché nessuna parola può colmare il dolore e la confusione di questo momento. Preghiamo affinché Dio ricompensi tutto l'amore che Angelo ha dedicato alla sua famiglia".

In momenti come questi, ci uniamo al dolore della famiglia Nicotra e della comunità di Mineo, offrendo il nostro sostegno e le nostre preghiere. Che Angelo riposi in pace e che i suoi figli possano trovare conforto e serenità in questo momento difficile.

[sv slug="seguici"]

Tortoreto in lacrime per Renato Di Remigio: addio a un giovane papà
L'avvocato di Alessandro Impagnatiello: "Ha preso coscienza di quanto fatto, è annientato"

41esimoparallelo.it - Testata giornalistica on-line iscritta al tribunale di Napoli, numero registrazione 12 del  24/02/2021 41esimoparallelo.it è un progetto editoriale gestito da PG COMMUNICATION - Via Vicinale Santa Maria del Pianto, 80143 Napoli - Partiva IVA 06099831213

 

 

Powered by Slyvi