macchine in strada

Il ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano, ha visitato oggi Pozzuoli per incontrare il sindaco Luigi Manzoni e discutere le misure di sicurezza e assistenza alla popolazione in seguito al recente sciame sismico nella zona dei Campi Flegrei. La presenza del ministro riflette l'attenzione del governo verso l'emergenza e la protezione del prezioso patrimonio storico e archeologico dell'area.

Le parole del ministro Sangiuliano

Il ministro Sangiuliano ha ribadito l'importanza di mettere al primo posto la sicurezza dei cittadini: "In questi momenti la prima cosa è occuparsi delle persone e poi mettere in sicurezza gli edifici pubblici e privati. Adesso è necessario creare una gerarchia dei valori: al primo posto c'è l'integrità della popolazione residente dell'area interessata al bradisismo". Ha inoltre assicurato che, al momento, non ci sono criticità per i beni culturali presenti nei Campi Flegrei.

Accompagnato da figure chiave come il direttore generale dei Musei Massimo Osanna e il direttore del Parco Archeologico dei Campi Flegrei Fabio Pagano, Sangiuliano ha espresso vicinanza operativa al sindaco Manzoni, sottolineando la collaborazione su vari progetti per la sicurezza e la valorizzazione del patrimonio storico. "Il governo sta seguendo la situazione con la massima attenzione," ha detto il ministro, evidenziando l'importanza di un lavoro sinergico tra le istituzioni.

Un nuovo sciame sismico di lieve entità è stato registrato oggi nei Campi Flegrei. In soli quattro minuti, l'INGV ha rilevato quattro terremoti con magnitudo variabile tra 1.0 e 1.6. Queste scosse, sebbene di minore intensità, hanno riacceso le preoccupazioni tra i residenti già colpiti dai recenti eventi sismici.

Il fenomeno sismico è in fase di affievolimento

Il prefetto di Napoli, Michele di Bari, ha rassicurato la popolazione sottolineando un affievolimento del fenomeno sismico. "Le notizie sotto il profilo scientifico ci stanno dicendo che c'è un affievolimento del fenomeno," ha dichiarato, pur riconoscendo l'imprevedibilità della situazione. Ha inoltre elogiato la sinergia tra le varie istituzioni, comprese le forze dell'ordine e la Croce Rossa, nella gestione dell'emergenza.

Evacuato il carcere femminile di Pozzuoli

In via prudenziale, trentacinque detenute del carcere di Pozzuoli sono state trasferite all'ICAM di Lauro, in provincia di Avellino. Questo trasferimento è stato completato nel primo pomeriggio e domani il Garante regionale delle persone detenute, Samuele Ciambriello, visiterà il nuovo sito per assicurarsi delle condizioni di detenzione.

Le autorità stanno attrezzando aree di attesa e accoglienza per i cittadini, in caso di emergenza. Il prefetto di Bari ha sottolineato l'importanza di queste misure preventive, ricordando che l'accertamento dei potenziali danni strutturali è ancora in corso e i risultati saranno disponibili nelle prossime ore.

La visita del ministro Sangiuliano a Pozzuoli e le misure adottate dalle autorità locali dimostrano l'impegno per garantire la sicurezza della popolazione e la protezione del patrimonio culturale. Mentre si continua a monitorare la situazione sismica, la comunità resta unita e attenta alle direttive delle istituzioni.

Mola di Bari, addio a Emma Rotondi: la giovane donna aveva 47 anni
Europee: FdI al 27%, il Pd guadagna mezzo punto, Forza Italia sorpassa la Lega. Il sondaggio

41esimoparallelo.it - Testata giornalistica on-line iscritta al tribunale di Napoli, numero registrazione 12 del  24/02/2021 41esimoparallelo.it è un progetto editoriale gestito da PG COMMUNICATION - Via Vicinale Santa Maria del Pianto, 80143 Napoli - Partiva IVA 06099831213

 

 

Powered by Slyvi