Luigi Cammisa, di 29 anni, e Maria Brigida Pesacane, di 24 anni, sono diventati le vittime di un tragico duplice omicidio a Sant' Antimo. I due erano cognati, entrambi sposati rispettivamente con i fratelli Anna e Alfredo Caiazzo.

Omicidio Sant' Antimo, morti Luigi Cammisa e Maria Brigida Pesacane: chi erano le due vittime

Luigi, operaio edile e padre di due figli di 2 e 7 anni, è stato ucciso con colpi di pistola questa mattina alle 6:30 mentre si dirigeva sul posto di lavoro. Poco dopo è stato scoperto il corpo senza vita di Maria Brigida.

Questa vicenda tragica ha ulteriormente scosso la comunità di Sant'Antimo, già provata dalla morte di Giulia Tramontano, una giovane di 29 anni originaria del comune e incinta di 7 mesi, uccisa a Milano.

Questa sera, alle 19:00, è prevista una fiaccolata a Sant'Antimo per ricordare Giulia. La fiaccolata partirà dalla Villa comunale Del Rio e si dirigerà lungo Via Roma e Piazza della Repubblica.

PRIMO LANCIO - Tragedia a Sant'Antimo, trovati senza vita in strada: morti un uomo e una donna

Tragico duplice omicidio a Sant'Antimo, una città alle porte di Napoli, in Campania. Un uomo e una donna sono stati trovati senza vita, vittime di omicidio, rispettivamente in piazza Sant'Antonio e, secondo le prime informazioni, in via Caruso. Le forze dell'ordine, in particolare i Carabinieri, sono intervenuti sul posto per indagare sulla terribile vicenda.

[sv slug="seguici"]

Tortoreto in lacrime per Renato Di Remigio: addio a un giovane papà
Giulia Tramontano sorpresa alle spalle da Impagnatiello e colpita con il coltello: "Non è riuscita a urlare"

41esimoparallelo.it - Testata giornalistica on-line iscritta al tribunale di Napoli, numero registrazione 12 del  24/02/2021 41esimoparallelo.it è un progetto editoriale gestito da PG COMMUNICATION - Via Vicinale Santa Maria del Pianto, 80143 Napoli - Partiva IVA 06099831213

 

 

Powered by Slyvi