Vincenzo Franchina
Vincenzo Franchina

La comunità di Camugnano è piombata nel dolore a seguito di una tragica esplosione nella centrale idroelettrica di Bargi, situata nella città metropolitana di Bologna. Tra le vittime si trova il giovane Vincenzo Franchina, un uomo di soli 36 anni originario della Sicilia, del Comune di Sinagra, in provincia di Messina. 

Questa dolorosa tragedia ha colpito duramente la famiglia di Vincenzo, poiché si era sposato solo un anno fa e da poco era diventato padre. Il suo sacrificio lascia una vedova giovane come lui e un neonato che crescerà senza conoscere il suo amorevole padre.

La morte di Vincenzo Franchina ha scosso profondamente la comunità di Sinagra, dove era cresciuto e aveva studiato. Il sindaco Antonino Musca ha ricordato Vincenzo come una persona educata e gentile, un lavoratore instancabile e un uomo di poche parole. La recente celebrazione del suo matrimonio ha reso ancora più struggente questa tragedia.

Vincenzo e sua moglie si erano trasferiti a Genova per motivi di lavoro, lasciando la loro terra d'origine. Entrambi cercavano un futuro migliore lontano dalla loro comunità di origine. Vincenzo lavorava per una ditta esterna che si occupava della manutenzione per conto di Enel, l'azienda elettrica italiana.

L'esplosione avvenuta durante un collaudo presso la centrale idroelettrica di Bargi ha scosso l'intera struttura, causando la morte di diverse persone, tra cui Vincenzo Franchina. La comunità locale è stata sconvolta da questo tragico evento, e i vigili del fuoco hanno lavorato incessantemente per gestire le operazioni di soccorso e garantire la sicurezza della zona.

La comunità di Camugnano e Sinagra è unita nel dolore a seguito di questa tragedia. Le bandiere sono state abbassate a mezz'asta a segno di lutto, mentre le persone cercano di affrontare la perdita di un giovane così promettente. Il sindaco Musca ha espresso la sua vicinanza alla famiglia di Vincenzo, offrendo il suo sostegno in un momento così difficile.

La famiglia Franchina è attualmente in lutto, e le salme delle vittime sono sotto sequestro per le indagini in corso. Nonostante il desiderio di recarsi immediatamente a Bologna, la famiglia dovrà aspettare prima di poter dare l'ultimo saluto al loro caro Vincenzo.

La comunità di Sinagra sta valutando la proclamazione del lutto cittadino per onorare la memoria di Vincenzo Franchina. Questo gesto simbolico testimonia l'importanza che il giovane aveva per la sua terra d'origine, rafforzando l'unità e la solidarietà degli abitanti in un momento di profonda tristezza.

La perdita di Vincenzo Franchina rappresenta una tragedia familiare che colpisce nel profondo. La sua giovane moglie, anch'essa proveniente da una città vicina a Sinagra, è un'infermiera presso l'Ospedale Gaslini di Genova. Ora dovrà affrontare la difficile sfida di crescere da sola il loro bambino, che non avrà mai la possibilità di conoscere il suo affettuoso padre.

Sassoferrato in lutto: addio alla giovane Silvia Moroni
Il Meteo di oggi in Campania: torna il sole sulla regione

41esimoparallelo.it - Testata giornalistica on-line iscritta al tribunale di Napoli, numero registrazione 12 del  24/02/2021 41esimoparallelo.it è un progetto editoriale gestito da PG COMMUNICATION - Via Vicinale Santa Maria del Pianto, 80143 Napoli - Partiva IVA 06099831213

 

 

Powered by Slyvi