Michele Angelillo
Michele Angelillo, morto a 37 anni in un tragico incidente a Napoli

La città di Napoli è immersa nel dolore e nell'incredulità dopo la tragica scomparsa di Michele Angelillo, 37 anni, avvenuta ieri nella galleria Laziale. 

L'incidente mortale ha scosso profondamente l'intera comunità, lasciando un vuoto incolmabile nei cuori di coloro che lo conoscevano e lo amavano.

Una vita interrotta: Michele Angelillo, marito e padre Devoto

Michele, conosciuto e amato come un marito affettuoso e un padre devoto, stava recandosi a un appuntamento di lavoro quando è avvenuto il tragico incidente. 

Secondo le prime ricostruzioni della Polizia Municipale, l'incidente è avvenuto mentre attraversava la galleria che collega Fuorigrotta a piazza Sannazzaro

Durante un tentativo di sorpasso, Michele ha perso il controllo del suo scooter Sh 300 ed è stato investito da una Peugeot 208 che sopraggiungeva, causandone la morte sul colpo.

L'incidente in galleria
L'incidente in galleria Laziale

Il Dolore dei familiari e degli amici

Il profilo Facebook condiviso da Michele e sua moglie Rita è diventato un luogo di commemorazione, con amici e parenti che lasciano messaggi di cordoglio e affetto. 

Una frase postata in precedenza suona ora straziante: 

"La vita è un soffio. Basta un secondo e tutto può cambiare." 

Gli amici di Michele, sconvolti dalla notizia, gli rendono omaggio sui social media, ricordandolo come una persona straordinaria e generosa.

Tra i tanti messaggi quello di Gennaro che scrive: 

Sentire questa notizia, gela il cuore, ti conoscevo da piccolo ,eri una persona super buona , senza cattiveria, sempre sorridente ,ricordo quando lavoravo insieme in fabrica da piccoli ,le tante risate che ci siamo fatti purtroppo certe cose uno non se le spiega perche accadono sempre a persone buone che dire buona viaggio caro amico mio

La bara di Michele Angelillo
Il corpo di Michele Angelillo recuperato dall'asfalto 

La morte improvvisa di Michele ha colpito profondamente la comunità napoletana, generando un'ondata di tristezza e disperazione. La sua gentilezza, il suo sorriso contagioso e il suo amore per la famiglia rimarranno indelebili nei cuori di chiunque abbia avuto il privilegio di conoscerlo. 

Napoli piange la perdita di un suo figlio, che rimarrà per sempre nei ricordi di coloro che lo hanno amato e apprezzato. Che possa riposare in pace.

 

 

 

 

Francia, due bambine accoltellate a scuola: ragazzina di 14 anni ha un infarto e muore
Esplosione Suviana, l'addio a Vincenzo Garzillo nella Chiesa di Materdei

41esimoparallelo.it - Testata giornalistica on-line iscritta al tribunale di Napoli, numero registrazione 12 del  24/02/2021 41esimoparallelo.it è un progetto editoriale gestito da PG COMMUNICATION - Via Vicinale Santa Maria del Pianto, 80143 Napoli - Partiva IVA 06099831213

 

 

Powered by Slyvi