Tragedia familiare a Cianciana
Tragedia familiare a Cianciana, gravi la mamma e i due bambini

Un grave episodio di violenza familiare ha sconvolto la tranquilla comunità di Cianciana, in provincia di Agrigento

Daniele Alba, 35 anni, ha accoltellato la moglie Anetha e i loro due figli, di tre e sette anni, durante l'ennesima lite familiare. 

Dopo l'aggressione, Alba si è barricato nella sua abitazione in piazza Bellini, una palazzina di edilizia popolare, prima di arrendersi alle forze dell'ordine.

Le Condizioni delle Vittime

I due bambini sono stati ricoverati in ospedale in condizioni gravissime. La più piccola è stata intubata e sottoposta a un delicato intervento chirurgico a causa di un'emorragia cerebrale provocata da una coltellata che ha sfiorato il cuore. 

Anche il fratello maggiore ha riportato gravi ferite al torace e all'addome. 

La madre, Anetha, di origine polacca, è stata ricoverata nell'ospedale di Ribera; le sue condizioni sono stabili e non è in pericolo di vita.

L'Intervento delle Forze dell'Ordine

L'allarme è scattato intorno alle 14:30, quando i vicini hanno chiamato i carabinieri e i vigili del fuoco. Daniele Alba, un meccanico con precedenti per violenza domestica, ha inizialmente tenuto con sé la figlia più piccola, mentre la moglie e il figlio maggiore erano riusciti a uscire. 

Un operatore del 118, avvicinandosi con un cestello elevatore a una finestra, è riuscito a convincere Alba a consegnare la bambina, trovata avvolta in una coperta sporca di sangue e contenente un proiettile, facendo ipotizzare che l'uomo fosse armato.

Le Condizioni dei Figli

I due fratellini sono stati trasferiti in elisoccorso all'ospedale dei bambini di Palermo. La piccola, con un'emorragia cerebrale e una coltellata che ha sfiorato il cuore, è stata sottoposta a un intervento chirurgico d'urgenza. Anche il fratello maggiore, ferito al torace e all'addome, è in condizioni critiche.

La Consegna e l'Arresto

Dopo numerosi tentativi di negoziazione, Daniele Alba si è consegnato spontaneamente al negoziatore del reparto operativo dei carabinieri, evitando un imminente blitz delle forze dell'ordine. 

Sul posto è intervenuta anche la procuratrice di Sciacca, Roberta Buzzolani, che coordina l'inchiesta.

Vigili e carabinieri
Soccorsi a Cianciana

Chi è Daniele Alba

Daniele Alba è descritto dai vicini come una persona violenta ed eccentrica. Già segnalato per maltrattamenti in famiglia, Alba aveva costruito un fucile artigianale e recentemente aveva dato fuoco ad alcuni mezzi agricoli di sua proprietà. 

Secondo gli inquirenti, la lite che ha portato alla tragedia sarebbe scoppiata dopo che la moglie aveva manifestato l'intenzione di separarsi.

Le Conseguenze Legali

Alba è ora accusato di tentato omicidio plurimo e lesioni gravissime. La comunità di Cianciana è sotto shock per l'accaduto, sperando nella pronta guarigione dei due bambini e nella giustizia per i terribili atti commessi.

Questo tragico episodio di violenza domestica mette in luce ancora una volta l'importanza di intervenire tempestivamente in situazioni di maltrattamento e violenza familiare. Le autorità continuano a indagare per chiarire tutti i dettagli dell'accaduto, mentre la comunità locale offre sostegno alle vittime e ai loro familiari.

 

 

Terremoto di magnitudo 3.8 nel Mar Ionio: scossa avvertita vicino alla Puglia
Carbonia in lacrime per Marcello Cuccu: lascia un figlio

41esimoparallelo.it - Testata giornalistica on-line iscritta al tribunale di Napoli, numero registrazione 12 del  24/02/2021 41esimoparallelo.it è un progetto editoriale gestito da PG COMMUNICATION - Via Vicinale Santa Maria del Pianto, 80143 Napoli - Partiva IVA 06099831213

 

 

Powered by Slyvi