ambulanza e polizia in soccorso

Sparatoria a Capodimonte, quattro feriti. Tre sono ricoverati al Pellegrini, uno al Cto. 

Sparatoria a Capodimonte, quattro feriti

Una sparatoria nella zona di Capodimonte ha scosso Napoli, vedendo contrapporsi i membri di due clan camorristici. Quattro persone sono rimaste ferite e ora le autorità sono impegnate nelle indagini per comprendere appieno la dinamica di questo violento episodio.

A riportare la notizia è Cronache della Campania. La sparatoria ha coinvolto i componenti di due clan di camorra, portando a ferire quattro persone. Tre di loro sono stati ricoverati al Pellegrini, mentre uno è stato trasportato al Cto.

I Carabinieri del nucleo radiomobile di Napoli e della stazione, insieme alla squadra mobile di Napoli, stanno conducendo le indagini per ricostruire la dinamica di quanto accaduto e identificare i responsabili.

Tra i feriti, spicca il nome di Mariano Errichelli, figlio del defunto boss Antonio Errichelli, noto come 'o cinese, esponente del clan Licciardi. L'incidente coinvolge dunque anche nomi di spicco nel panorama criminale locale.

Inizialmente si pensava che il 24enne fosse rimasto ferito a Secondigliano, ma le indagini hanno rivelato che è stato coinvolto nella sparatoria a Capodimonte. Le autorità sono sul campo per raccogliere prove e stabilire la dinamica dell'episodio.

Sul posto sono presenti pattuglie dei carabinieri e poliziotti alla ricerca di tracce e bossoli per raccogliere elementi utili all'inchiesta.

Il Meteo di oggi in Campania, le previsioni della giornata
Carinaro, addio a Marco Affinito: il giovane morto a soli 20 anni

41esimoparallelo.it - Testata giornalistica on-line iscritta al tribunale di Napoli, numero registrazione 12 del  24/02/2021 41esimoparallelo.it è un progetto editoriale gestito da PG COMMUNICATION - Via Vicinale Santa Maria del Pianto, 80143 Napoli - Partiva IVA 06099831213

 

 

Powered by Slyvi