Roberto Russo
Roberto Russo

Napoli si unisce nel dolore per la perdita di Roberto Russo, un uomo che ha lasciato un segno indelebile nella vita di coloro che lo conoscevano.

 A soli 54 anni, Russo ha chiuso gli occhi dopo una settimana di ricovero all'ospedale Cardarelli di Napoli, lasciando dietro di sé una famiglia distrutta e una comunità in lutto.

Una vita dedicata alla passione e alla generosità

Conosciuto per la sua partecipazione nel campionato Intersociale di calcio e la sua abilità nel mondo della musica, Russo era un uomo dalle molteplici passioni. 

La sua dedizione alla famiglia e il suo impegno nel quartiere lo hanno reso una figura rispettata e ammirata da tutti coloro che lo conoscevano. Roberto era papà di due figlie. Secondo quanto si apprende Roberto sarebbe stato stroncato da un'aneurisma. Un malore lo avrebbe colpito mentre era in palestra.

L'Ultimo addio a un amico e mentore

Le testimonianze dei suoi amici e conoscenti riflettono il profondo impatto che Russo ha avuto sulle loro vite. Le parole di addio sono un tributo commovente alla sua gentilezza, alla sua generosità e al suo spirito solare. 

La sua mancanza sarà sentita profondamente da tutti coloro che hanno avuto il privilegio di conoscerlo.

 Un eredità di amore e affetto

La sua prematura scomparsa ha suscitato una valanga di messaggi d'affetto sui social media, dimostrando l'affetto e il rispetto che la comunità nutriva per lui. 

Gli amici e i conoscenti condividono ricordi preziosi e esprimono il loro profondo dolore per la perdita di un uomo straordinario.

 L'Old Boys Napoli F.C. e la Napoli League: uniti nel dolore

La squadra di calcio Old Boys Napoli F.C. e l'intera comunità sportiva della Napoli League si uniscono nel lutto per commemorare la vita di Roberto Russo. L'uomo, infatti, era un giocatore dell'Old Boys Napoli F.C., partecipante storico del torneo. Le loro parole di conforto e sostegno sono un segno tangibile dell'impatto positivo che Russo ha avuto nel mondo dello sport e oltre.

Un addio difficile da accettare, ma un ricordo eterno

Le espressioni di dolore e rimpianto per la perdita di Russo sono una testimonianza del vuoto lasciato dalla sua prematura dipartita. Tuttavia, il suo ricordo vivrà per sempre nei cuori di coloro che lo hanno conosciuto, ispirandoli a onorare il suo spirito generoso e altruista.

Ho saputo questa bruttissima notizia. Ti conoscevo solo da 30 anni. Sempre lo stesso sorriso. Sempre la stessa energia. Quello che sicuramente ti porterai in Paradiso. R.I.P. Amico mio“, ha scritto Chicco. 

“Alla fine ci hai lasciati Roby! Non leggerai mai queste mie stupide parole, ma spero che il mio pensiero ti arrivi. Oggi è un giorno brutto e devastante per tutti noi! Ti porteremo sempre nel cuore! E mi sembra tutto così incredibile…strano…non e possibile proprio tu, oggi se sono in grado di fare un lavoro che amo lo devo a te, che ci ha sempre visto del buono in me, ti devo tutto, anche se mi sembra così impossibile tutto ciò ci rincontreremo un giorno Amico mio“, ha scritto Antonio. 

“Caro capitano fai buon viaggio“, ha scritto Luca.

 

 

 

 

Processo Impagnatiello, oggi la nuova udienza: in aula la ricostruzione della morte di Giulia
Barumini, addio a Susanna Erbì: una vita stroncata troppo presto

41esimoparallelo.it - Testata giornalistica on-line iscritta al tribunale di Napoli, numero registrazione 12 del  24/02/2021 41esimoparallelo.it è un progetto editoriale gestito da PG COMMUNICATION - Via Vicinale Santa Maria del Pianto, 80143 Napoli - Partiva IVA 06099831213

 

 

Powered by Slyvi