Antonio Milo
Antonio Milo, strappato alla vita in un tragico incidente

Il tragico incidente si è verificato a Scampia, nelle vicinanze della casa circondariale. Antonio Milo, un giovane di 16 anni residente a Napoli, stava percorrendo via Roma in direzione Melito a bordo del suo scooter Honda SH 125. 

Mentre superava una Fiat Panda, guidata da G.I., 36 anni di Melito, si è scontrato con il veicolo. Questo impatto ha causato lo spostamento dello scooter nella corsia opposta, dove è stato travolto da una Ford Ka, condotta da A.F., 25 anni di Portici, provocando la morte immediata del ragazzo.

Iscrizione nel Registro degli Indagati

A seguito della trasmissione degli atti da parte del pm Maria Sofia Cozza, la Procura di Napoli ha iscritto nel registro degli indagati G.I. e A.F. per omicidio stradale. Questo atto formale è una misura necessaria per procedere con le indagini e chiarire le responsabilità dell'incidente. La comunità di Scampia e i familiari del giovane sono profondamente scossi dalla tragica perdita.

L'Autopsia sul corpo della Vittima

Stamattina, il medico legale Emanuele Capasso ha eseguito l'autopsia sulla salma di Antonio Milo al Secondo Policlinico di Napoli. L'esame autoptico è stato disposto dalla Procura per accertare le cause precise del decesso e raccogliere ulteriori elementi utili a ricostruire la dinamica dell'incidente. 

Alla procedura ha partecipato anche il consulente tecnico della famiglia Milo, Mauro Perrino, assistito da Studio3A-Valore S.p.A. e dall’avvocato Vincenzo Cortellessa. Una volta completata l'autopsia, l'autorità giudiziaria rilascerà la salma ai familiari per permettere loro di organizzare i funerali.

Il Dolore della Comunità

Antonio Milo era una giovane promessa del calcio, giocava per la Gioventù Partenope e il suo sogno era quello di diventare un calciatore professionista. La sua morte ha lasciato un vuoto incolmabile nella sua famiglia, tra i suoi amici e nell'intera comunità sportiva. I funerali del giovane saranno un momento di grande commozione e partecipazione per tutti coloro che lo conoscevano e lo amavano.

La Ricerca della Verità

L'indagine della Procura di Napoli è ora focalizzata su vari aspetti per determinare le responsabilità dei due conducenti coinvolti. Verranno analizzate le condizioni delle strade, la velocità dei veicoli e il rispetto delle norme del codice della strada. Le testimonianze di eventuali testimoni oculari saranno cruciali per chiarire ulteriormente la dinamica dell'incidente.

L'importanza della Sicurezza Stradale

Questo tragico evento pone nuovamente l'accento sull'importanza della sicurezza stradale, specialmente per i giovani motociclisti. È fondamentale promuovere una cultura della prudenza e del rispetto delle norme stradali per evitare tragedie simili in futuro.

La morte di Antonio Milo è un evento che ha sconvolto la comunità di Scampia e oltre. Le indagini della Procura di Napoli cercheranno di fare luce sulle responsabilità e sulla dinamica dell'incidente. 

Nel frattempo, la famiglia e gli amici di Antonio piangono la perdita di un giovane pieno di vita e speranze. La giustizia farà il suo corso, ma il ricordo di Antonio Milo rimarrà per sempre vivo nei cuori di chi lo ha conosciuto e amato.

 

 

Omicidio Giuseppe Matarazzo, la svolta: ucciso perché aveva stuprato una 15enne poi suicida
Orosei piange Gianfranca Loddo, strappata alla vita a soli 55 anni

41esimoparallelo.it - Testata giornalistica on-line iscritta al tribunale di Napoli, numero registrazione 12 del  24/02/2021 41esimoparallelo.it è un progetto editoriale gestito da PG COMMUNICATION - Via Vicinale Santa Maria del Pianto, 80143 Napoli - Partiva IVA 06099831213

 

 

Powered by Slyvi